Editor: come muovere i primi passi e fare carriera

Uno dei sogni più ricorrenti dei lettori è trasformare la loro passione in un vero e proprio lavoro; e sebbene la strada per lavorare nel mondo dell’editoria sia tutta in salita – complice anche la profonda crisi che da qualche anno sta attraversando il settore – diventare parte dell’ingranaggio che porta alla realizzazione di un libro non è impossibile.

Chi è l’editor

Dobbiamo prima di tutto stare attenti a non confondere la figura dell’editore (il proprietario di una casa editrice, colui che pubblica e stampa i libri) dall’editor. Quest’ultima è una figura fondamentale per le case editrici, una delle più ricercate. L’editor si occupa infatti di diverse mansioni, tra le quali selezionare i romanzi da sottoporre all’attenzione delle case editrici e revisionarli dal punto di vista contenutistico e grammaticale; occasionalmente può anche occuparsi dell’aspetto grafico della quarta di copertina e dell’impaginazione.

Diventare un editor di successo

L’editor è una figura professionale che deve possedere svariate competenze: vediamo insieme il segreto per essere un buon editor e muovere i primi passi nel mondo dell’editoria.

Assicurati che la tua grammatica sia impeccabile

Nessuno è perfetto e potresti imbatterti in alcune regole grammaticali che non hai mai sentito prima: non aver paura di riprendere a studiare la grammatica. A volte le regole e le parole cambiano: tieniti sempre aggiornato!

Leggi e conosci il genere che stai editando

È importante che tu sia bene immerso nel genere che stai editando. Devi conoscere i tropi, le aspettative dei lettori rispetto a quel particolare genere letterario e i risvolti della trama.

Immergiti nel libro come se fossi un semplice lettore

Leggi il manoscritto per la prima volta come se fossi un semplice lettore. Presta attenzione alle tue reazioni, ai tuoi sentimenti, ai dubbi e alle domande, e parlane con l’autore, collaborando a stretto giro con lui.

Preserva la voce dell’autore

Non riscrivere la storia. Offri suggerimenti ma consenti all’autore di giungere da solo alle sue conclusioni

Rivedi le correzioni dell’autore

Dopo aver dato i tuoi suggerimenti, controlla le modifiche apportate dall’autore. Sii di mentalità aperta e ricorda che è ancora il suo libro. Ma sottolinea anche i tuoi possibili dubbi.

Ricorda: ci sono due tipi di editing

Editing strutturale e contenutistico
Tieni a mente queste cose:
– Comprendi quale storia sta cercando di raccontare l’autore
– Come puoi aiutarlo a raccontarla meglio?

Correzione di bozze:
– Se è necessario effettuare revisioni, chiedi all’autore di farle in prima persona
– In alternativa, fai in modo che l’autore veda le tue modifiche al testo

Se invece devi ancora entrare nel settore e non sai come fare, comincia con il chiedere ai tuoi amici e conoscenti di sottoporre i loro libri al tuo editing; in alternativa, chiedi a una testata locale di poter fare un po’ di pratica come editor redazionale. Meglio ancora, potresti cominciare seguendo dei corsi che ti permettano di conoscere tutti i segreti di questo lavoro: un attestato di frequenza sarebbe un ottimo biglietto da visita per i tuoi primi colloqui con le case editrici.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook